Umberto Curi

Umberto Curi

Umberto Curi è professore emerito di Storia della filosofia presso l’Università di Padova e docente presso l’Università “Vita e salute” San Raffaele di Milano. È stato visiting professor presso numerosi atenei europei e americani. Nei suoi studi si è occupato della storia dei mutamenti scientifici per ricostruirne l’intima dinamica epistemologica e filosofica. Più di recente si è volto a uno studio della tradizione filosofica imperniato sulla relazione tra dolore e conoscenza e sui concetti di logos, amore, guerra e visione. Tra le sue pubblicazioni: La cognizione dell’amore. Eros e filosofia (1997), Polemos. Filosofia come guerra (2000), Lo schermo del pensiero. Cinema e filosofia (2000), Il farmaco della democrazia (2003), La forza dello sguardo (2004), Un filosofo al cinema (2006), Terrorismo e guerra infinita (2007), Meglio non essere nati. La condizione umana tra Eschilo e Nietzsche (2008), Miti d’amore. Filosofia dell’eros (2009), Straniero (2010), Via di qua. Imparare a morire (2011), Passione (2013), La porta stretta. Come diventare maggiorenni (2015). Nella serie Festival di Orthotes ha pubblicato Il tempo della bellezza (2017). 

5 luglio 2018 (21:30)

Largo Modesto della Porta (Francavilla)

Arte regia

8 luglio 2017 (21:30)

Largo Modesto della Porta (Francavilla)

Che cos’è la verità?

12 luglio 2016 (20:45)

Chiostro del Museo Michetti (Francavilla)

Il tempo della bellezza

17 luglio 2015 (21:30)

Largo Modesto della Porta (Francavilla)

Il paradosso dell’amicizia

12 luglio 2014 (21:30)

Piazza S. Alfonso (Francavilla)

Amore e conoscenza del bene

Libri del Festival

Il tempo della bellezza

Il tempo della bellezza

La misteriosa natura del bello, a cui faceva riferimento Simone Weil, non è puramente estetica, cioè riconducibile a questioni di gusto. Essa è piuttosto ontologica ed etica, strettamente unita com’è al vero, al giusto e al bene...